In questo articolo presentiamo una serie di domande e dubbi comuni cercando di dare risposte chiare e precise.

Quali informazioni sono necessarie per cambiare fornitore?

Nel passaggio di fornitore vi saranno richiesti una serie di dati tecnici come ad esempio il PDR, che l’utente non sempre conosce.

Il miglior modo per affrontare il passaggio di fornitore è quindi avere a portata di mano la vecchia bolletta. Da questo documento il nuovo fornitore può prendere i dati tecnici necessari al passaggio e può consigliarvi la tariffa più adeguata ai vostri consumi.



➡️
Quali rischi corro se cambio fornitore di GAS?

L’unico rischio che si corre è quello di sottoscrivere un’offerta non adeguata ai propri consumi.

Se ti rendi conto che l’offerta non è adatta a te non aver paura di cambiare: non corri nessun rischio di rimanere senza fornitura gas o di dover sostenere spese aggiuntive per la sostituzione del contatore (il contatore rimane lo stesso, nulla viene sostituito o cambiato).

Cambiare fornitore è una procedura prettamente commerciale/amministrativa!

Noi di CCR Energia siamo a tua completa disposizione per un preventivo gratuito e senza impegno: vieni nei nostri uffici e porta con te l’ultima fattura della fornitura GAS, riceverai un’offerta chiara e trasparente!



➡️
Quali sono i costi legati al cambio di fornitore di GAS?

In passato il processo relativo al cambio fornitore in materia di servizi era molto più lento. Oggi, invece, è molto rapido!

Il cambio di fornitore è un processo veloce e completamente gratuito, tranne in alcuni casi particolari: ad esempio, in caso di voltura o subentro.

È quindi importante chiarire con il nuovo fornitore se vi sono costi legati al passaggio o recesso.

Con CCR Energia questi costi non esistono, il passaggio e il recesso sono completamente gratuiti.



Quanto tempo occorre per completare il cambio di fornitore?

Dalla firma del contratto con CCR Energia, possono passare fino a 2 mesi prima che il passaggio sia completato per uso domestico e fino a 4 mesi per il non domestico. Il nuovo fornitore dovrà compiere una serie di operazioni e passaggi che richiedono tempi tecnici non immediati.



➡️
Chi leggerà il mio contatore se passo a fornitore di mercato libero?

In sostanza non c’è nessuna differenza di trattamento in caso di cambio di fornitore. Come in precedenza, è Il distributore (non la società di vendita) ad occauparsi delle letture del contatore.

⚠️ ANCHE IN CASO DI GUASTI…

La responsabilità per la riparazione dei guasti e/o il ripristino dell’alimentazione è solo ed esclusivamente dell’impresa di distribuzione (non la società di vendita).
Pertanto il passaggio a mercato libero non varie in nessun modo questo tipo di condizioni.



Quali fattori vanno considerati oltre al prezzo del GAS?

Il prezzo è sempre importante ma non è mai l’unico aspetta da valutare. Prima di concludere un contratto nel mercato libero, l’utente deve ricevere rassicurazioni sulla qualità del servizio clienti, sul tipo di fatturazione e su tutti i costi aggiuntivi.

Ad esempio il fornitore può decidere di fatturare consumi stimati anche quando ha a disposizione quelli reali per velocizzare la pratica di emissione fattura.

CCR Energia preferisce, invece, fatturare il REALE CONSUMO sempre! Inoltre garantiamo un servizio di assistenza rapido ed efficace, senza nessuna perdita di tempo o attesa call center.

CCR Energia non aggiunge nessun altro tipo di costo: nessun deposito cauzionale per i passaggi da altro fornitore, nessun conguaglio, nessun costo di spedizione fattura. Il pagamento con bollettino e/o carta di credito puoi farlo GRATUITAMENTE (senza nessuna commissione) direttamente nelle nostre sedi di Cosenza e Rende.



➡️
Come posso confrontare le offerte del GAS?

Confrontare le offerte non è sempre facile. Non tutti i fornitori pubblicizzano un prezzo della materia prima GAS finito.

È bene chiarire che nel libero mercato i fornitori possono agire solo su una voce della bolletta, la cosiddetta materia prima GAS. Nessun operatore di libero mercato può agire sulle altre voci (e.g. spese di trasporto, imposte, ecc.).

Nel confrontare le offerte bisogna individuare subito se il prezzo offerto è un prezzo bloccato o un prezzo variabile analizzando tutte le componenti di prezzo sia per una che per l’altra soluzione.

Infine, al fine di evitare sorprese, è bene chiarire se il prezzo comunicato è un prezzo finito o se vanno aggiunte ulteriori voci per arrivare al prezzo finale della materia prima GAS.

CCR Energia è il fornitore del tuo territorio che ti dirà sempre il prezzo finito della materia prima GAS con chiarezza e trasparenza!


➡️ Cosa devo fare per cambiare fornitore di GAS?

Per cambiare fornitore di GAS METANO basta stipulare un contratto con una società autorizzata ad operare nel libero mercato.
Non è necessario alcun tipo di comunicazione al vecchio gestore, interventi sul contatore, ecc…
L’utente deve, tuttavia, chiedere al nuovo fornitore se ci sono costi legati al passaggio o al recesso dal contratto.

Se passi a CCR Energia, il passaggio ed il recesso sono completamente GRATUITI.